1. IRIDE E MANDALA | adACQUA
image border bottom

1. IRIDE E MANDALA

marzo 04, 2012  Author: admin Category: Energie Sottili MTC   0 Comments

LEGGERE L’IRIDE COME UN MANDALA

Come già abbiamo notato, la“trama” dell’iride può essere più o meno compatta: quanto più è fitta tanto maggiore è la robustezza dei tessuti.

Troviamo segni indicanti mancanza di tessuto , di forma più o meno ovale e di dimensioni molto varie (lacune), o a rombo, ma più profonde (cripte): entrambe indicano patologie in atto o debolezze costituzionali.

Vi sono due forme fondamentali di lacune:

1. Lacune chiuse, dove i fasci delimitanti si chiudono a formare una superficie definita.Evidenziano uno stato trascorso, non più quindi in atto.

2. Lacune aperte, dove i fasci delimitanti non si chiudono e la lacuna appare aperte in direzione del bordo ciliare esterno dell’iride. Evidenziano un processo in atto .

I fantasiosi nomi delle lacune derivano dalla loro forma e dall’intreccio

delle fibre visibili al loro interno (es: lacune a favo, a foglia, ovoidali, ad arco, a cipolla, a medusa – romboidali, rotonde, ad ago, a torpedo, a becco, a sigaro, a bisturi, a scarpa, doppie, a tre, a scatola) o per l’eventuale associazione con altre lacune simili poste l’una di seguito all’altra: (a nido, a tegola, a staffa, a fiore, gemellari)

Qualche significato a livello fisico: le lacune giganti possono indicare alterazioni nel metabolismo dei carboidrati; le lacune a scarpa ritenzione idrica ; le lacune a foglia portano la nostra attenzione sul sistema endocrino e su uno stato di stress, le lacune sottili- a sigaro, a becco ecc.- a scaletta , a punta di asparago indicano la presenza di processi espansivi; lacune doppie o gemelle indicano polipi intestinali o nell’apparato genitale.

Alcune cicatrici sono presenti fin dalla nascita: esse testimoniano o una tendenza ereditata dai genitori o nostri avi in generale, oppure, secondo alcuni studiosi, registrano squilibri già appartenenti a vite precedenti .

Si potrebbe dedurne che l’iride costituisce non solo una memoria individuale del vissuto trascorso, ma anche un monitor della storia della specie umana.

Secondo l’iridologia del profondo (Daniele Lo Rito) le lacune indicano possibilità di evoluzione spirituale, ottenuta attraverso “trappole” da superare per poter sperimentare la libertà spirituale, quindi capacità di trasformazione, e comunicazione col mondo angelico.

Ecco come Monica- durante un nostro seminario- sulla base delle foto delle sue iridi, ha interpretato le lacune (ed altri segni iridologici) : il primo passo per costruire il suo Mandala

 SE IL SEMINARIO  E’ DI TUO INTERESSE, CONTATTACI  (info@adacqua.net) . Sarà ripetuto a Padova nel febbraio 2012. Se fai parte di un gruppo, possiamo portarlo nella tua città per un minimo di 8 iscritti. Sei pregato di registrarti  al sito per rendere più semplici e veloci i contatti

Comments are closed.